cucine professionali

Gli abbattitori di temperatura: macchine alimentari indispensabili in ogni cucina professionale

Tutte quelle attività di ristorazione, in cui i tempi per la preparazione dei cibi sono diventati sempre più incalzanti e i ritmi di lavoro sempre più frenetici a causa di un pubblico crescente ed esigente, possono contare su delle particolari tipologie di macchine alimentari, come gli abbattitori di temperatura da utilizzare soprattutto all’interno delle cucine professionali.

Gli abbattitori di temperatura sono fondamentali per poter ottenere risultati perfetti per quanto riguarda la conservazione e il surgelamento dei cibi, in tempi brevissimi. abbattitori di temperaturaL’abbattitore di temperatura è un potente armadio frigo che lavora a basse temperatura, con aria ventilata generata da alcune ventole, per eliminare la condensa formata dagli alimenti.

Lo scopo degli abbattitori di temperatura è quello di estrarre il calore emanato dai cibi, raffreddarli in tempi brevi e mantenere il grado di umidità necessario per poter lavorare i prodotti una volta che siano stati riportati a temperatura. I risultati sono l’allungamento della durata degli alimenti, il mantenimento delle loro proprietà come colore, freschezza e fragranza e l’impedimento della formazione e della proliferazione dei batteri che possono causare intossicazioni.

Gli abbattitori di temperatura della linea ISO sono dotati delle seguenti caratteristiche:

  • Interno ed esterno in Acciaio Inossidabile, ad esclusione del fondo esterno in Acciaio Galvanizzato.
  • Angoli interni arrotondati.
  • Isolamento in poliuretano senza CFC, iniettato ad alta pressione.
  • Spessore dell’isolamento: 60 mm.
  • Piano superiore removibile, porta con chiusura automatica e guarnizione magnetica.
  • Pannello frontale con scheda di controllo elettronica con sonda camera PTC e sonda spillone al cuore.
  • Refrigerazione ventilata con agitatore d’aria.
Annunci

L’importanza di un impianto di aspirazione efficiente nella ristorazione

Il corretto allestimento di un impianto di aspirazione nei ristoranti è importante per mantenere le proprietà degli alimenti cucinati, che certamente dipendono dal tipo di microclima presente nella cucina professionale. Sicuramente fumi e vapore acqueo in eccessiva quantità sono nemici della conservazioni ottimale dei cibi. cappe di aspirazione

Gli impianti di aspirazione agiscono su ventilazione, termoventilazione e climatizzazione, per cui dotare le attrezzature per la ristorazione di cappe aspiranti adeguate vuol dire incidere sia sull’ambiente che sui cibi. Le cappe di aspirazione sono gli aspiratori industriali tradizionali e più usati nelle cucine dei ristoranti, che agiscono localmente sopra le apparecchiature per intercettare le fumane. Tra le cappe di aspirazione è posibile optare per le cappe centrali oppure per le cappe a parete, le più richieste dai professionisti del settore. In entrambi casi si tratta di cappe aspiranti estremamente igieniche e sicure nelle operazioni di pulizia perché dotate di canalina antigocciolamento a tenuta ermetica per la raccolta dei grassi con rubinetti di scarico e di filtri antigrasso in acciaio inox.

Qualunque sia il tipo di cappa di aspirazione scelto, la configurazione dell’impianto della cucina professionale va effettuata in base alla specifica tipologia che si vuole realizzare, che a sua volta è determinata a partire da: la conformazione della cucina, le macchine alimentari presenti, la dimensione del locale e di quelli adiacenti e la presenza di aperture come finestre, porte e condotti. Spetterà poi ad un ingegnere realizzare l’impianto di aspirazione tenendo conto di tutte le variabili tecniche.

Forniture per ristoranti e acciaio inox: un connubio vincente

L’acciaio inox è da sempre il materiali più utilizzato nella maggior parte delle attrezzature per la ristorazione: si stima che il 90% delle macchine alimentari presenti nelle cucine professionali di ristoranti e hotel abbia una struttura in acciaio inox.

I vantaggi di usare forniture per ristoranti in inox sono molteplici:
• è resistente agli urti, all’aria, agli acidi, ai prodotti di pulizia;
• è igienico: la sua superficie dura e liscia si oppone all’adesione di sporcizia;
• non trasmette sapore agli alimenti;
• ha un’ottima estetica;
• è facilmente pulibile;
• ha una lunga durata;
• non richiede manutenzione straordinaria.
forniture ristoranti

Tra gli svantaggi invece occorre ricordare:
• il prezzo elevato,
• la bassa conducibilità termica e quindi una inadeguata distribuzione delcalore sull’utensile e sull’alimento in cottura: a ciò si è in parte rimediato sottoponendo ai fondi piastre in alluminio o in rame con alto potere termodiffusore;
• non è un materiale adatto alle preparazioni a fuoco vivo, perché attacca molto facilmente.

Anche la manutenzione delle attrezzature per la ristorazione in acciaio inox è piuttosto semplificata: si lava con acqua calda e detergente non abrasivo, evitando di graffiarlo con pagliette di ferro o spugne abrasive. Le macchie bianche che possono formarsi su certe macchine alimentari (soprattutto quelle utilizzate per la cottura per ebollizione, come i cuocipasta) vengono eliminate con acqua e aceto o agenti decalcificanti.
Infine occorre ricordare che esistono più qualità di acciaio inox: acciaio al cromo, al cromo e nickel, al molibdeno: ognuna di esse offre caratteristiche diverse e viene perciò usata per diverse forniture per ristoranti. La lega al titanio è la più resistente, la più inerte e la più leggera, ma il suo costo ne limita l’utilizzazione.